Francesco Alberoni

Condividi questo articolo:

Facebook
Twitter
Email
Stampa

Quando ci innamoriamo, noi non trasfiguriamo solo il nostro amato, ma tutto ciò che ci circonda, il mondo in cui viviamo. Il paesaggio, sia che sia sereno o temporalesco, diventa per noi incantevole, la casa in cui ci troviamo serena, accogliente e tutte le persone che incontriamo ci appaiono belle con il volto luminoso, sorridenti. Attorno a noi non c'è assolutamente nulla di brutto, di mostruoso, di cattivo, di ripugnante. Tutto è nuovo, tutto è perfetto, tutto è bello. Tutto è bello perché noi, quando siamo innamorati, siamo parte dello slancio vitale, di ciò che dà vita, e dovunque cogliamo ciò che si apre alla vita. Il brutto, il mostruoso, il deforme, l’orrido, il ripugnante sono connessi alla morte. Nel libro di Tolstoj Anna Karenina, Anna che ha perso ogni speranza e va alla stazione dove si ucciderà, vede solo personaggi brutti e mostruosi. Riporto alcune delle sue espressioni.

Il suo servitore Peter ha “una faccia animalesca” un donna che passa la lascia “inorridita per la sua bruttezza”, la bambina è “un mostricciattolo” il contadino “mostruoso” un marito e sua moglie che salgono nella sua carrozza “disgustosi, spregevoli e mostruosi”. Alla fine “tutto è falsità, tutto è menzogna, tutto è inganno, tutto è male”. Poi la morte.

Ma mi domando se anche il sorgere e il crescere della gelosia in Anna non sia anch’essa in fondo che una deformazione peggiorativa, Vronsky non la tradisce mai e non ha pensieri di odio nei suoi riguardi. Ma lei incomincia ad essere gelosa fin dalle prime difficoltà. Il suo disagio, che la conseguenza dall’ostracismo sociale, e all'isolamento sociale a cui viene condannata, si trasformano a poco a poco in critiche per Vronsky che lei accusa di non amarla e che immagina con altre donne. Alla fine, ogni volta che lui esce di casa o che si sposta, lei è presa dalla gelosia e ogni tanto da un vero e proprio o odio. Nella sua gelosia dubbiosa, lei ama e contemporaneamente odia Vronsky o meglio i due sentimenti si alternano rapidamente nella sua mente.

Scopri tutti i numeri di L'amore e gli Amori

Articoli che potrebbero interessarti

L’amore è sempre vero?

No, l’amore non è sempre vero, e la persona che amiamo o meglio crediamo di amare non è sempre la persona giusta, quella che ci

Odio e amore

Uno dei fenomeni che mi ha sempre impressionato è il cambiamento rapidissimo, talvolta istantaneo da uno stato di amicizia, amore,   all’odio

2017 @ Far Immagine e comunicazione Srl – Tutti i diritti riservati
Registrazione al Tribunale di Milano n. 272 del 29-9-2017

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Cliccando sul bottone ACCETTO dai il tuo consenso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi