Maria Giovanna Farina

Condividi questo articolo:

Facebook
Twitter
Email
Stampa

L’amore non è fatto solo di parole e l’erotismo solo di penetrazione. Sia l'uno che l'altro hanno mille forme che gli amanti conoscono o a volte dimenticano. L’esperienza di Beatrice, quasi cinquantenne, è interessante in quanto la sua  affermazione “Lui non mi fa più le coccole” rispecchia una realtà diffusa: sì, proprio le coccole sono in cima ai suoi desideri, il sesso non le manca. Non le ho risposto: “È normale dopo anni di matrimonio che gli slanci affettivi diminuiscano”, infatti non è normale, direi che è triste se lei lo desidera e lui si dimentica questo importante aspetto della vita a due.
Sapete qual è l’errore più diffuso che si commette? Ci dimentichiamo che l’amore esiste in quanto rinasce. Se un grande pianista smette di suonare in poco tempo perde la sua abilità ed anche il suo pianoforte peggiora. Cosa diventa un meraviglioso giardino se non viene continuamente curato? Un campo pieno di erbacce. È esattamente lo stesso per l’amore sentimentale e per quello erotico.
Noi siamo delle creature amanti e vibranti che hanno bisogno di essere nutrite di amore e di vibrazioni erotiche. Il nostro corpo aspetta sempre il contatto dell’altro, non solo le sue carezze, ma anche gli stimoli indiscreti che risvegliano il desiderio sessuale. Anche in età avanzata i due coniugi o i due amanti dovrebbero dedicarsi al corpo dell’amato, farlo gioire per risvegliare nel partner il piacere ed il desiderio. E ricordarsi che fare all’amore non è solo la penetrazione, ma vi sono mille strade per donare ad un corpo il piacere e l’orgasmo.
Queste sono le “coccole”. Quando una coppia si accarezza, non sta scambiandosi puro affetto ma eros, è in ricerca del corpo dell’altro, dei suoi punti di maggior sensibilità. Ciò che manca a Beatrice è la rinascita delle attenzioni dei primi tempi, dell’epoca in cui non conosciamo nulla del nostro innamorato e desideriamo esplorare non solo la sua anima ma anche il suo corpo che ha sempre una nuova zona da esplorare. Così ne percorriamo ogni angolo per soffermarci là dove è più sensibile al tocco delle nostre dita, della nostra bocca e dei nostri baci.
Non date ascolto a chi sostiene l’impossibilità di una rinascita dell’erotismo dimenticato, l’amore è un oggetto prezioso da custodire, un fiore che può rifiorire e che saprà rendere appagante la nostra esistenza in qualsiasi punto del percorso essa si trovi.

 

Scopri tutti i numeri di L'amore e gli Amori

Articoli che potrebbero interessarti

In treno o in auto

Se volessimo paragonare la nostra vita a un viaggio, la confronteremmo a un viaggio in treno o a un viaggio in auto? O, meglio, come vorremmo che fosse?

La donna che si spoglia

La donna vestita, agli occhi dell’uomo, è lontana, difesa. L’abbigliamento ed il trucco hanno sempre un duplice significato: di invito e di ostacolo.

La fuga dalla violenza

Il primo segnale di violenza fisica, il primo schiaffo, deve indurre alla fuga da chi non ci ama ma vuole solo esercitare il suo potere

2017 @ Far Immagine e comunicazione Srl – Tutti i diritti riservati
Registrazione al Tribunale di Milano n. 272 del 29-9-2017

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Cliccando sul bottone ACCETTO dai il tuo consenso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi