Guardandomi intorno, constato che vi è una tendenza di alcuni uomini  a non essere gentili con la donna.

Se sono innamorati tendono a chiudere la loro donna in un cerchio e a pretendere in modo più o meno palese che lei rinunci a molte parti di espressione di sé. Se non sono innamorati possono considerarla una conquista, un’avventura erotica senza implicazioni. In questo caso se il rapporto dura poco tempo, non si fa in tempo e non si vuole una vera amicizia. Altre volte l’uomo usa quello che ha, una posizione sociale o economica o politica per avere più avventure erotiche e ancor meno possiamo parlare di comunione d’anime.
Si pone insomma come maschio dominante che sa di poter attrarre le donne e usa la sua posizione, allo stesso modo in cui la donna usa la sua bellezza e affina le sue arti seduttive per conquistare una posizione.

In questo caso la donna impara che la cosa migliore è fare lo stesso gioco senza innamorarsi e usare il potere del desiderio per ottenere il suo scopo. Ed è fuori di dubbio che nel passato i maschi abbiano usato il loro potere per ottenere sesso dalle donne. Il nobile, l’aristocratico, il feudatario hanno sempre preteso il sesso dalle loro serve e lo stesso è avvenuto per molto tempo nelle fabbriche, dove il padrone approfittava delle sue operaie. Un fenomeno ancora più accentuato nel mondo dello spettacolo, dove numerosi registi o capocomici pretendevano che le loro attrici andassero a letto con loro. Ma molte donne fanno lo stesso oggi per fare carriera quando questa dipende dalla decisione di un uomo sia esso il regista o l’impresario o il produttore televisivo o cinematografico. In certi casi si potrebbe dire che è un passaggio obbligato. E in numerosi casi la donna lo fa volentieri perché attratta dallo sfavillio del potere. Poi succede anche che a volte i due lavorando insieme si innamorino e si sposino. Ma non è certo la regola. Dobbiamo però notare che recentemente le donne hanno incominciato a reagire a questi e ad altri abusi denunciandoli e dando l’ostracismo a chi li pratica.

Articoli simili

All articles loaded
No more articles to load

Questo sito fa uso di cookie per migliorare l’esperienza di navigazione. Cliccando sul bottone ACCETTO dai il tuo consenso. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi